Caratteristiche della leadership

clinton-vs-trumpUn’importante lezione dalle presidenziali americane 2016

La sconfitta di Hillary Clinton alle elezioni presidenziali del 2016 e la conseguente vittoria di Donald Trump, mi hanno fatto riflettere su alcune caratteristiche della leadership, che possono servire non solo ad un politico ma anche ad un manager aziendale, uomo o donna che sia.

L’energia, la forza psicologica e fisica che serve ad un Leader

Abbiamo visto quanta energia serva per calcare I palchi dei comizi. La forza psicologica per riuscire ad andare avanti, sempre e comunque, nonostante I forti e costanti stress psicologici.

256x144_346300

Anche la forza fisica ha giocato un ruolo importante nella sfida presidenziale. I “tour de force” a cui erano costretti I due candidati alla Casa Bianca hanno portato a qualche malore, soprattutto nel caso di Hillary.

Caratteristiche della leadership fondamentali anche per I Managers.

L’empatia e la capacità di comprendere I bisogni del nostro target

La capacità di “mettersi nei panni degli altri”, la capacità di capire I bisogni del popolo Americano pare abbiano giocato un ruolo fondamentale nelle elezioni.

trump

E Trump (contro ogni pronostico) sembra essere riuscito molto meglio in questo aspetto rispetto alla Clinton. E’ riuscito a cogliere e a cavalcare la rabbia e la voglia di cambiamento del popolo Americano.

Non dare mai nulla per scontato

Neppure che un avversario improbabile come Donald Trump possa vincere le elezioni.

usa-2016-trump-vs-clinton-343x216

Hillary, ad esempio, non si è neppure presentata in alcuni Stati pensando di averli già in pugno, essendo questi storicamente democratici.

La comunicazione e l’utilizzo dei social media

Si è detto spesso che Hillary, nella Sua comunicazione, è apparsa troppo algida. Al contrario di Donald Trump, un po’ sbruffone, arrogante ed irriverente. Eppure Trump ha fatto breccia nel popolo Americano. Perchè? Forse perchè si è mostrato, nel modo di pensare, più simile ad un Americano medio, rispetto all’altisonante Hillary.

256x144_346400

Forse è sembrato più umano e più vicino ad un Americano, nonostante sia un ricco milionario. Per la serie: essere se stessi nel bene e nel male paga sempre!

E poi, un ruolo fondamentale è stato giocato anche dai social media, che Trump ha saputo usare in maniera molto abile e a suo favore.

Questo ha dimostrato che ormai non si può più prescindere da una comunicazione non solo frontale, ma che sappia utilizzare in maniera sapiente anche tutti gli altri canali, come I social.

Avere il coraggio di andare contro corrente

Proporre innovazioni, uscire dagli schemi, andare contro il sistema esistente parrebbe una chiave di successo, almeno così si è dimostrata nella fase elettorale, per ottenere un buon seguito di americani.

Circondarsi di sponors altisonanti può non servire a nulla, se manca l’autenticità

madonna-hillary-clinton-support__opt

Abbiamo visto popolari esponenti della musica, della cultura, dello spettacolo accanto ad Hillary per perorare la sua causa. Eppure a nulla è servito, a dimostrazione che la gente apprezza di più l’autenticità di un leader, che un imponente spettacolo pirotecnico.

Monitorare l’andamento delle nostre attività

Sognare in grande è fondamentale per un leader, perchè solo sognando in grande si possono realizzare grandi cose. Ma queste elezioni hanno dimostrato che è altrettanto importante riuscire sempre a monitorare la realtà, rimanendo sospesi tra il sognare grandi eventi e mantenere sempre I piedi per terra.

L’ottimismo non può assolutamente mancare ad un Leader, ma va calibrato con la capacità di saper leggere gli accadimenti e la realtà che ci circonda.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: